Cosa serve per progettare e realizzare un e-commerce di successo?

Riuscire a vendere online non è né economico né così scontato come in molti credono.

Diverso tempo fa mi sono imbattuta in un sito che metteva in bella mostra in homepage una frase che iniziava più o meno così… “PERCHÉ NESSUNO COMPRA???!!!“.

Ovviamente non si trattava di un sito realizzato e gestito in maniera professionale.

A distanza di anni credo che quel venditore abbia abbandonato il progetto (pensando magari che investire online sia solo una perdita di tempo e di denaro) e che il problema appartenga ancora a molti venditori online.

Giorni fa ho iniziato a leggere il libro “e-Commerce: progettare e realizzare un negozio online di successo”.

Gestire un e-commerce è un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti e in quanto tale comporta progettazione, rischi, continui investimenti, gestione delle risorse e una attenta analisi iniziale della fattibilità del progetto.

Servono inoltre locali, fornitori, magazzinieri, addetti al customer care, corrieri di fiducia, un reparto amministrativo, un reparto commerciale, uno studio commercialista, programmatori, web designer, grafici, fotografi, sistemisti, addetti all’aggiornamento del sito e, ovviamente, infrastrutture tecnologiche.

Tutto dipende dal bagaglio con cui si parte e da quanto si è disposti ad investire per ampliarlo e perfezionarlo in base alle proprie esigenze.

Certamente per partire può bastare molto meno. Vietri e Cappellotto sostengono che le figure davvero indispensabili siano tre: un programmatore (una tantum), un web designer (una tantum) e un impiegato amministratore/contabile “necessario in forma continuativa per gestire l’evasione degli ordini, la fatturazione, il rapporto con il commercialista e così via” (Cit.pag.28).

Tag:

Lascia un commento